Per le castagne un’annata in chiaroscuro

0
161

Buoni risultati dalla lotta al Cinipide

Sabato 18 ottobre 2014 – 14.00

Raccolta delle castagne in pieno svolgimento e con prospettive in qualche zona migliori rispetto agli ultimi anni. I tecnici di Confagricoltura Cuneo, sottolineano infatti come la produzione, sia nei terreni pedemontani che in aree localizzate ad altitudini più elevate, sia in generale aumento nelle vallate del Monregalese, mentre spostadosi verso Cuneo, prima, e Saluzzo, poi, le rese sono in netto calo.

 

Una situazione a macchia di leopardo, dunque, difficile da ascrivere ad un singolo specifico fattore. Ciò che pare certo è che sul fronte della lotta al Cinipide galligeno, le notizie che giungono sono confortanti con una diminuzione considerevole dei danni alle piante, segno che le azioni di contrasto stanno dando i risultati attesi da tempo.

 

La situazione non è omogenea – spiegano i tecnici –, a causa del poco caldo, infatti, i ricci impollinati in primavera non hanno raggiunto la piena maturazione e in alcuni casi il raccolto è stato dimezzato”. Anche i marroni hanno sofferto un trend analogo. Spostandoci, infine, in Valle Varaita e in Valle Bronda la castanicoltura appare quest’anno ancora più in difficoltà.

 

Il mal comune di tutti i castagneti della provincia di Cuneo si chiama tuttavia invecchiamento, che riguarda piante e addetti.

 

Redazione