Festa e presentazione bilancio sociale per Inalpi e Invernizzi

0
392

Inalpi è un’Azienda che fattura circa 120 milioni di euro e rappresenta una eccellenza del territorio

Sabato 4 ottobre 2014 – 19.00

la Inalpi e Invernizzi hanno illustrato il bilancio sociale aziendale davanti a un pubblico di oltre 600 invitati fra produttori conferenti il latte, dipendenti, collaboratori e autorità economiche e istituzionali.

il presidente Ambrogio Invernizzi – assieme al fratello Pierantonio che è anche presidente di Confapi provinciale e al padre Past president – sul palco allestito nel capannone attiguo al grande stabilimento di Inalpi ha celebrato giovedì, la “Milk Fest”, festa dedicata a tutti coloro che
contribuiscono a identificare i prodotti a base di latte fresco determinandone tanto il valore aggiunto di mercato quanto quello intrinseco di equità sociale a vantaggio di una intera comunità territoriale.

 

Inalpi è cresciuta, in controtendenza rispetto a un contesto di perdurante crisi generale, proprio perché ha individuato una direzione e un modo per raggiungerla unendo produttività, tutela delle migliori tradizioni agricole, rispetto dei consumatori e riconoscimento del merito lavorativo delle persone“.

Molti gli ospiti alternatisi nel corso della cena servita dallo staff coordinato dallo Chef Gianpiero Vivalda dell’Antica Corona Reale. Tra questi la parlamentare Laura Ravetto, legata da grande amicizia alla famiglia Invernizzi, il sindaco di Cuneo Federico Borgna, ha dichiarato: “Per poter uscire più rapidamente dalle difficoltà congiunturali, la Granda deve puntare su progetti capaci di fare aggregazione economica e coesione sociale intorno a eccellenze come l’agroalimentare, e Inalpi è l’esempio di come procedere fra tradizione agricola e innovazione“.

 

Il leader di Confapi regionale Giuseppe Piumatti ha elogiato lo strumento del Bilancio sociale “che da alcuni anni qualifica l’agire comunicativo della Bra Servizi, Azienda, Dino Ambrogio, di Coldiretti provinciale, ha invece ricordato il merito della collaborazione con Inalpi attraverso la fornitura di latte fresco e a km zero al ciclo produttivo dell’Azienda di Moretta, mentre l’ingegner Mario Piovano, ex sindaco e collaboratore della famiglia Invernizzi, ha ricordato la riscossa di un Comune che, con le proprie energie, “ha fatto fronte ai rischi della deindustrializzazione“.

 

Il nostro motto si riassume in tre aggettivi alla base dei prodotti che formano il paniere dell’offerta di Inalpi – ha ribadito Ambrogio
InvernizziGiusto, in quanto abbiamo introdotto elementi premianti a favore dei produttori di latte e tali da evitare situazioni di conflittualità nella determinazione del prezzo della materia prima; sicuro, perché gli investimenti che abbiamo realizzato garantiscono la salubrità dei prodotti finali lungo tutte le fasi dei procedimenti di selezione e di trasformazione; buono, perché la bontà assieme alla genuinità è un dovere dell’azienda verso i consumatori che ci scelgono“.

Inalpi è un’Azienda che fattura circa 120 milioni di euro.

 

Redazione