Dopo due anni Barolo Boys arriva al cinema

0
598

Questa sera anteprima al Cinema F.lli Marx di Torino

Martedì 30 settembre 2014 – 11.45

Approda nei festival e nelle sale cinematografiche il docufilm “Barolo Boys. Storia di una rivoluzione”, produzione indipendente della Stuffilm di Bra firmata da Paolo Casalis e Tiziano Gaia, regista il primo, già curatore delle guide Slow Food – Gambero Rosso il secondo.


Il film porta per la prima volta sullo schermo le vicende del manipolo di giovani viticoltori che negli anni ‘80 innescarono sulle colline delle Langhe, nel Piemonte meridionale, una rivoluzione culturale e tecnica, imponendo l’allora semisconosciuto vino Barolo all’attenzione del mondo. Frutto di quasi due anni di riprese tra le vigne e le cantine di un territorio recentemente riconosciute Patrimonio Mondiale dell’Umanità UNESCO proprio per l’eccezionale valore del paesaggio vitivinicolo, il documentario dà voce ai protagonisti di un’epopea entusiasmante.

 

Elio Altare, Chiara Boschis, Giorgio Rivetti, Roberto Voerzio. Questi sono i nomi dei nostri “fab four”, protagonisti di una parabola che nel giro di pochi anni li vide trasformarsi da semplici contadini in griffe ricercatissime le cui bottiglie venivano (e vengono tuttora) vendute a prezzi esorbitanti nei migliori locali di New York, Tokyo, Londra e Shangai.

 

Questa sera, alle ore 20, l’anteprima del film e incontro con gli autori presso il Cinema F.lli Marx, in c.so Belgio 53 a Torino.

 

Leggi anche:

“Barolo Boys. Storia di una rivoluzione”: pronto il trailer

 

Redazione