Incontro di Unioncamere con ambasciatore albanese sul made in Piemonte

0
217

Nel 2013 le imprese piemontesi hanno esportato in Albania merci per oltre 32 milioni di euro

Lunedì 29 settembre 2014 – 15.30

Internazionalizzazione, cooperazione binazionale, collaborazione istituzionale con l’obiettivo di promuovere i prodotti del “made in Piemonte” in Albania e promozione turistica dei territori.

 

Sono questi alcuni dei temi dell’incontro svoltosi questa mattina presso Unioncamere Piemonte tra il Presidente Ferruccio Dardanello e l’Ambasciatore d’Albania in Italia Neritan Ceka, accompagnato dal Presidente del Centro di cultura albanese Benko Gjata e dal vertice della Camera di commercio di Tirana a Torino Giovanni Lauria.

“Abbiamo verificato le possibilità di collaborazione fra le istituzioni operanti, a diverso titolo, nei settori della promozione imprenditoriale e di sistema – commenta Ferruccio Dardanello, Presidente di Unioncamere Piemonte – l’incontro mi ha confermato l’interesse della Repubblica d’Albania verso i nostri prodotti e verso la capacità delle nostre imprese a esportare nella Penisola balcanica il nostro know how innovativo sia in campo turistico che industriale”.

 

L’Albania rappresenta storicamente un territorio di riferimento per la nostra regione. Nel 2013 le imprese piemontesi hanno esportato, infatti, in questo Paese merci per oltre 32 milioni di euro, in particolar modo prodotti tessili, alimentari e della metalmeccanica. Nello stesso periodo il Piemonte ha acquistato dall’Albania merci per circa 23 milioni di euro, principalmente prodotti della filiera tessile e metalli. L’importanza delle relazioni esistenti tra Piemonte ed Albania è testimoniata anche dalla presenza nella nostra regione di quasi 5.000 imprenditori albanesi, terza nazionalità dopo quella rumena e marocchina.

 

Obiettivo dell’incontro anche l’attuazione di iniziative coordinate per far conoscere alle imprese piemontesi e cuneesi le possibilità normative e fiscali e le offerte agli insediamenti aziendali in terra d’Albania, oltre che per rafforzare le occasioni di soggiorno e di scambio commerciale.

 

“Siamo onorati della visita dell’Ambasciatore, che nelle prossime ore conoscerà anche altre realtà locali del nostro Piemonte: siamo convinti che nasceranno importanti iniziative e attività culturali e sociali, volte a rafforzare quel fil rouge che da sempre unisce i cittadini italiani a quelli albanesi” aggiunge Dardanello.

 

Redazione