Tennis: il braidese Andrea Bolla è Campione Italiano U16 di doppio

0
237

Martedì 9 settembre 2014 – Ore 15.00 – Al “Match ball” di Bra i piccoli campioni non solo crescono, ma nascono pure! Oltre ai tanti giocatori del circuito professionistico che si sono affidati al circolo braidese agli inizi della loro carriera, come Andrey Golubev o Matteo Donati, infatti, c’è anche chi i campi di viale Risorgimento li calpesta fin dalla prima volta che ha preso la racchetta in mano.

Tra questi il braidese Andrea Bolla, che dal 2 al 7 settembre ha partecipato a Barletta ai campionati italiani assoluti “under 16”. Nel massimo campionato giovanile Andrea ha raggiunto gli ottavi di finale nel singolare, partendo da un tabellone a 74, mentre nel doppio ha colto uno strepitoso successo, in coppia con il milanese Alessandro Coppini. Una grande soddisfazione per lui in primis, ma anche per il tennis club che ha visto nascere tennisticamente Andrea, potendo apprezzare la sua crescita sportiva ma anche umana, dal momento che si tratta davvero di un gran bravo ragazzo, a suo agio tra i banchi di scuola tanto quanto su campo da tennis. Presso il circolo “Hugo Simmen” Andrea è arrivato sino agli ottavi, battendo il sicilano Giovanni Morello per 6-1, 6-2 e il laziale Nicolas Merzetti (7-5, 6-3). Al terzo turno, invece, Andrea ha superato il ligure Pietro Benasso con il punteggio di 6-2, 6-4.
Contro un altro ligure, però, è finito il cammino in singolare del braidese: Luca Prevosto (classifica 2.7, leggermente migliore di quella di Andrea, 2.8) si è imposto con il punteggio di 6-4, 6-3.

 

Nel doppio la cavalcata è stata trionfale. In coppia con il lombardo Alessandro Coppini, l’inedito doppio teste di serie n 8 è scena in campo per la proprio a partir d’esordio hanno avuto la meglio sul duo formato da Orazzo e Bongioanni vincono 6-1, 6-4. Ai quarti una vera e proprio lotta ha permesso loro di superare le teste di serie numero 1, composta da Andrea Guerrieri(vincitore del singolare)e Matteo Curci, imponendosi nel tie break finale per 10-7. In semifinale è stata superata la coppia ligure formata da Benasso Castagnola con il punteggio di 6-1 6-3, mentre l’atto finale è stato contro i gemelli Nargisi, al tie brak finale con il punteggio di 10-6.

 

Una bella soddisfazione per Bolla, due volte campione regionale “under 16” nel 2013 e 2014, il quale commenta: «
Nel singolare puntavo a qualcosina in più, anche se non è scontato arrivare all’ottavo di finale; per quanto riguarda il doppio, invece, è stata una vera sorpresa. 
Non avevo mai giocato il doppio con lui, ma ci siamo capiti fin dal primo turno

. Ovviamente mi piacerebbe rigiocare in coppia con Alessandro, ma non so se ci saranno molte altre occasioni anche perché tutti e due siamo interessati maggiormente al singolo
». Sulle lezioni imparate nel corso della settimana pugliese “Bollino” come lo chiamano al circolo, aggiunge: «

Diciamo che devo migliorare molto il servizio e la preparazione fisica, mentre per quanto riguarda i colpi da fondo mi ritengo abbastanza contento. Non so se sono migliorato molto, ma sono sicuro che posso migliorare tanto in futuro». Futuro rispetto al quale quale Andrea si muove con grande umiltà: «Per la prossima stagione si punta al primo punto Atp, anche se sarà molto difficile se non quasi impossibile. 




Per il resto, credo che continuerò a giocare open
».