Ciclismo: Marchiori e Rossi sfrecciano sul traguardo di Racconigi

0
172

Martedì 9 settembre 2014 – Ore 14.00 – Ultima prova di Campionato Provinciale 2ª serie, episodio conclusivo di una stagione che ha visto i corridori “meno dotati”combattere come i migliori campioni per conquistare la maglia del primato che magari non indosseranno mai nelle prossime gare, ma che li gratifica di tutti gli allenamenti, sforzi e i sacrifici fatti per conseguirla e che rimarrà un ricordo indelebile nella loro vita sportiva.

 

 

Sono in 150 gli intervenuti a onorare l’avvenimento, per lasciare un ultimo segno sul risultato finale. Le partenze sono due, divise per fascia e il percorso è il classico circuito pianeggiante, Racconigi, Cavallerleone, bivio Ruffia, Murello, Racconigi, di 17,5 km da fare 4 volte.
Si parte alle 15,15 con 63 concorrenti della fascia fino a 47 anni.
I marcamenti sono strettissimi e, in questo inizio di corsa, chi cerca di scollarsi dalle attenzioni del gruppo, fa comunque poca strada.

 

Al primo passaggio da Racconigi vediamo transitare Marchiori, Zavattero, Montaldo, Poli e altri due corridori con 100 metri di vantaggio su tutti gli altri. Anche questo tentativo è di breve durata ma, al passaggio di metà corsa ci sono nuovamente dei fuggitivi: Marabotto, Marchiori, Bonello, Allamando, Caviglia, Finetto, Vassallo, Tonoli, Rabino, Luciano, Bosticco, Viviano, Vicari, e Berruti. Sono un bel gruppetto e questa sembra la volta buona. Il loro vantaggio sul gruppo, tirato da Bertolini, Rizzati e Andrea Bertagna è già di 45”, ma sembra destinato ad aumentare.
Infatti, al suono della campana, i fuggitivi godono di 1’35” di vantaggio sugli immediati inseguitori: Morando, De Prati, Ferrero e Moro, alla testa del gruppo.

 

Nell’ultima tornata non succede più niente di rilevante, se non le solite scaramucce per impostare lo sprint finale. E’ il senior Eddy Allamando che prende l’iniziativa. Dotato di una discreta volata, Eddy parte da lontano. Alla sua ruota si posizionano Marchiori e Zavattero che, all’avvicinarsi del traguardo, iniziano la rimonta. Marchiori esce ai 150 metri ma Zavattero, alla sua ruota, non riesce a guadagnare niente. E’ un bello sprint pulito, che il ventenne Simone Marchiori vince meritatamente, applaudito dal pubblico, alla media di 42,700 km/h.
In seconda posizione si classifica il senior Luca Zavattero e subito dietro il veterano pavese, Maurizio Berruti. Allamando deve accontentarsi del 4° posto, davanti a Vicari, Bosticco, Bonello, Viviano, Luciano, Rabino, Tonoli e Vassallo. Caviglia e Finetto arrivano a 20”, mentre la volata del gruppo inseguitore, a 1’07”, è vinta da Dell’Erba su Fogato, Airaldi, Gendusa, Maestrini, De Luca e Pennella.

 

Ben 87 i concorrenti di seconda fascia, partiti qualche minuto dopo quelli un po’ più giovani.
Anche in questo caso i marcamenti per la classifica finale del Campionato Provinciale la fanno da padroni e nessuna fuga riesce a prendere il largo. Ci provano verso il termine del primo giro, Fasano, Cecchetto e Assom, ma la guardia del plotone, comandato da Bria e Gaggero, fa il suo corso e il tentativo muore subito.
E finiscono anche tutti gli altri, nonostante i vari tentativi di Gili, Cecchetto, Gaggero, Musso, Bungaro, Benissone e Riccardo Soro. Oggi nessuno riesce a fare la differenza e l’arrivo in volata è inevitabile.
Le radio delle scorte tecniche ci annunciano gruppo compatto a 1000 metri dal traguardo. Allunghiamo il collo e vediamo la massa di corridori che si avvicina senza che nessuno prenda una posizione predominante. Poi sulla destra vediamo uscire l’alta sagoma di Nevio Rossi che guadagna una bici su Gilli, Giolitti e Isaia, nell’ordine quasi sulla stessa linea e alza le mani in segno di vittoria subito dopo avere tagliato il traguardo da vincitore, alla media di 41,410 km/h.
Quinto è l’sgB Traversa, seguito da Canavoso, Roda, Genta, Benissone, Cecchetto, Lorenzoni (1° sgA), Grosso, Miranda (2° sgA), Batilde (3° sgA), Ghio, Nardi, Ghiotti( 2° sgB), Zago e Bria.
In gruppo anche l’unica donna, Sarah De Santis.
Si fa ritorno al Bar Mario, dove i giudici sono impegnati ad aggiornare le classifiche di giornata e di Campionato per l’assegnazione delle maglie.

 

Presto è tutto pronto e s’inizia con la premiazione della gara odierna. Ai due vincitori e alla ragazza, oltre alle borse prodotti, sono assegnati tre bei mazzi di fiori, borse prodotti e confezioni di vino per tutti gli altri classificati.
Si passa infine alla premiazione del Campionato Provinciale e ai suoi nuovi Campioni che sono: Massimiliano Pena della Mango Bike, Luca Zavattero dell’ASD Roracco, Bruno Dell’Erba del Team Bike Pancalieri, Nevio Rossi, Team Bike Pancalieri, Oto Batilde della Ciclo Polonghera e Osvaldo Bruno del Team Santysiak, rispettivamente nelle categorie, junior, senior, veterani, gentleman, sgA e sgB.
I campioni, cui va il tradizionale mazzo di fiori, si vestono delle maglie bianche rosse (per la verità era pronta anche quella dei debuttanti ma quello che avrebbe potuto essere il vincitore non si è presentato e quindi è uscito dalla classifica) e sono accompagnati a fare la foto di rito davanti al Castello di Racconigi, dove a fargli compagnia, trovano una novella sposa che gentilmente e beneauguratamente si presta a posare con loro in un clima festoso, con il neo marito che osserva la scena un po’ perplesso, ma la sposa, anche lei con il suo “bouquet”, se ne frega e sorride con noi.

 

Si chiude il sipario sulla 2ª serie 2014, ma le corse continuano già domani con il Trofeo Città di Ceva-Marco Revello. Sabato 13 settembre invece è di scena l’8ª Cronoscalata del Barbara, 6ª prova di Campionato Regionale Montagna e ultima di quello Provinciale della specialità, al termine della quale saranno consegnate le maglie dei nuovi Campioni.
Consegna delle maglie di Campionato anche domenica 14 a Monasterolo di Savigliano con l’ultima prova di Campionato Provinciale strada 1ª serie.

 

Le foto della gara e della premiazione finale sono consultabili cliccando sul seguente collegamento:
https://plus.google.com/photos/110336262776895138773/albums/6056754699470762545

 

Valerio Zuliani