Difficile situazione finanziaria e rischio di sospensione dei servizi: se ne parlerà questa sera in Provincia

0
72

Il commissario Rossetto ha convocato l’incontro per le 18

Giovedì 24 luglio 2014 – 15.30

Una riunione urgente per informare della situazione di particolare difficoltà economica, diventata insostenibile per la Provincia di Cuneo e destinata a ripercuotersi in modo drammatico sui servizi finora erogati al territorio.

E’ quanto deciso dal commissario della Provincia, Giuseppe Rossetto, che ha convocato a Cuneo (Centro Incontri della Provincia) per giovedì 24 luglio alle 18 le autorità locali a cominciare dal Prefetto e sindaci, parlamentari eletti in della provincia, presidente della Regione Piemonte e membri della Giunta regionale, assessori della Provincia, rappresentanti delle associazioni di categoria, sindacati, forze dell’ordine, Upi, Anci e Upp.

Rossetto non fa altro che dare seguito alla dura lettera di protesta indirizzata al presidente del Consiglio, Matteo Renzi, e alle autorità locali per comunicare che “dopo gli ulteriori  tagli ai trasferimenti statali, la Provincia – che ha raggiunto la massima riduzione possibile della spesa – non sarà più in grado di garantire i servizi minimi (manutenzioni strade, edifici scolastici, sgombero neve, ecc), nè tantomeno attivarne altri”.

 

Leggi anche:

Nuovi tagli alla Provincia, Rossetto: “Un onere insostenibile, non potremo più garantire i servizi”

 

cs