Alba: pregiudicato in manette per stalking

0
52

L’uomo non si rassegnava alla fine della relazione con una donna molto più giovane e aveva cominciato a minacciare lei, la figlia e l’attuale compagno

Mercoledì 14 maggio – 9.45

Applicata dai Carabinieri la nuova direttiva sullo stalking che prevede l’inasprimento delle pene e l’arresto obbligatorio in flagranza nei casi di comportamento molesto, ossessivo, persecutorio o comunque aggressivo nei confronti della vittima.

E’ il caso avvenuto nei giorni scorsi quando S.N. pregiudicato 57enne abitante nell’albese è stato arrestato in flagranza dai militari del Nucleo Radiomobile di Alba.

L’uomo non si rassegnava alla fine di una relazione durata 12 anni con una donna straniera, molto più giovane di lui, e da tempo minacciava e perseguitava la donna, la figlia di lei e l’attuale compagno.

 

L’altra sera, al culmine di un crescendo di atti persecutori, l’uomo è passato alle vie di fatto: dopo un inseguimento in auto lungo la statale 231, in zona Scaparoni ha “chiuso” la vettura della donna costringendola ad accostare e, sceso dall’auto e avvicinata quella dell’ex compagna, l’ha trascinata fuori dall’abitacolo verosimilmente con l’intento di malmenarla.

Ma nel frattempo la donna era riuscita a chiamare il 112, e l’intervento immediato dei Carabinieri ha impedito conseguenze ben più gravi.

 

L’uomo è stato immediatamente arrestato dai Carabinieri senza opporre resistenza e posto agli arresti domiciliari a disposizione della magistratura che ha convalidato l’arresto.

 

Redazione