La Ceva-Ormea protagonista a Roma al convegno del Pd sul recupero delle ferrovie storiche

0
114

Manassero: “La vocazione turistica come nuovo inizio per non disperdere un rilevante patrimonio storico e culturale”

Mercoledì 7 maggio – 12.30

La linea ferroviaria Ceva-Ormea, in versione turistica, sarà tra i protagonisti di un convegno a Roma, organizzato dal gruppo in Senato del Partito Democratico per presentare un progetto di legge sul tema del recupero e riutilizzo delle ferrovie storiche.

 

Sarà Claudio Demaria, presidente del Museo Ferroviario Piemontese di Savigliano, a illustrare l’iniziativa che vede le amministrazioni comunali del territorio fortemente impegnate nella riconversione della tratta dopo la soppressione del collegamento avvenuta nel 2012.

Giorgio Ferraris e Valeria Anfossi, in rappresentanza del Partito Democratico della Val Tanaro, sottolineano la grande opportunità che si presenta in un periodo di crisi: “La linea percorre tutta la vallata che, soprattutto nella parte alta, ha una vocazione turistica che si era proprio sviluppata, con alberghi e ristoranti, in seguito all’arrivo della ferrovia nel 1893. Ora questi servizi possono essere sfruttati organizzando la linea con treni storici e valorizzando le peculiarità culturali di ogni Comune sul tracciato della ferrovia”.

 

La senatrice Patrizia Manassero sottolinea l’importanza della presentazione romana: “Positivo che il progetto della Ceva-Ormea venga illustrato in questo convegno e assuma così risonanza nazionale. Con la presentazione del disegno di legge sul recupero delle ferrovie storiche riteniamo che, per queste infrastrutture, si possa parlare di un nuovo inizio. Rappresentano un patrimonio storico e culturale molto importante e la valorizzazione turistica va nella giusta direzione per non disperdere questo capitale”.

 

Il convegno si terrà martedì 10 giugno, dalle 10 alle 13,30, presso la sala dell’Istituto di Santa Maria in Aquiro in piazza Capranica 72.

 

cs