Seconda Divisione: Cuneo, goleada a Bellaria ma svaniscono le ultime chances di salvezza diretta

0
237

cuneo calcio lauria crossLunedì 28 aprile 2014 – Ore 9.25 – Il Cuneo fa il proprio dovere e, rispettando il pronostico, passa senza problemi a Bellaria nella penultima giornata di questo lungo e faticoso campionato di Seconda Divisione: una vera e propra “festa del gol” per i biancorossi in Romagna, che asfaltano i già retrocessi padroni di casa conquistando tre punti che avvicinano sensibilmente i playoff-spareggi, ma che non bastano per tenere viva una fiammella di speranza di salvezza diretta.

La rete di Floriano nel finale di Mantova-Spal infatti ipoteca o quasi la salvezza dei lombardi e, matematicamente, preclude ogni possibilità di ottavo posto a 90′ dal termine della stagione regolare.

 

La compagine di Ezio Rossi, quindi, si appresta ad ospitare la Virtus Vecomp Verona al “Paschiero”, consapevole di avere come unico obiettivo possibile il miglior piazzamento nei playoff, che restano comunque da mettere ancora in cassaforte.

 

Allo Stadio “Enrico Nanni” gli ospiti si presentano con il 4-3-1: tandem offensivo Lauria-Fanucchi con Marco Cristini sulla trequarti; in mediana Hamlili, Palazzolo e Falasca, in difesa torna titolare D’Alessandro dopo i tanti infortuni patiti quest’anno, affiancando Siniscalchi, Rinaldi e Donida davanti a Gagliardini. 

 

I padroni di casa, da tempo spacciati, si affidano al 4-4-2 con De Deo in porta, retroguardia con Boccaccini, Sirigu, Jefferson e Nino D’Angelo; a centrocampo Di Stefano, Bramati, Pisanu e Beghetto, in attacco Lorenzo Di Stefano e Grandi.

 

Pronti via ed il Cuneo passa: al 4′ angolo di Hamlili, sponda di Fanucchi e tap-in di testa facile facile per Palazzolo che apre le marcature; il raddoppio arriva alla mezz’ora quando Lauria serve bene in profondità un Siniscalchi sganciatosi in proiezione offensiva: inserimento in area e diagonale rasoterra per il raddoppio che taglia le gambe dei romagnoli, non più pervenuti da qui in avanti. Dopo due tentativi non a buon fine di Lauria, Fanucchi, a ridosso dei due tempi, firma la personale doppietta che chiude i conti: al 44′, ricevendo l’assist di testa di Cristini ed infinaldo De Deo, poi al 1′ della ripresa sfruttando la verticalizzazione di Lauria per presentarsi di fronte al portiere avversario e freddarlo senza problemi.

 

Dopo il poker, il pokerissimo: ci pensa direttamente Hamili su punizione al 9′. Le ultime due reti invece sono ad opera dei due ex Matera, Lauria e Girardi che completano il pesante 7-0 con due colpi di testa sotto misura. Tre punti dovevano essere e tre punti sono stati: ora tutto si decide domenica prossima, quando per prolungare il sogno Lega Pro bisognerà vincere in modo da non dover pensare agli altri campi.

 

 

BELLARIA-CUNEO 0-7

RETI: pt 5’ Palazzolo, 31’ Siniscalchi, 44’ Fanucchi, st 1’ Fanucchi, 9’ Hamlili, 13’ Lauria, 43’ Girardi.

 

BELLARIA (4-4-2): De Deo; Boccaccini, Sirigu, Oliveira, D’Angelo (8’st Cocci); Di Stefano (18’st Migliore), Bramati (18’st Riccardi), Pisanu, Beghetto; Grandi, Di Stefano. A disposizione: Ursini, Sabatucci, Amati, Imparato. All.: Ayala Fanesi.

 

CUNEO (4-3-1-2): Gagliardini; D’Alessandro, Rinaldi (11’st Antonelli), Siniscalchi, Donida; Falasca, Hamlili, Palazzolo; Cristini (23’st Maimone); Lauria, Fanucchi (11’st Girardi). A disposizione: Balsamo, Ruggeri, Gonzi, Montorsi. All.: Ezio Rossi.

 

ARBITRO: Antonio Di Martino di Teramo.

 

Edward Pellegrino