Da Bra una richiesta al ministro Lupi: “L’Asti-Cuneo si completi in fretta”

0
383

Lupi camera asti-cuneoLo ha chiesto il sindaco al ministro delle infrastrutture. Incontri già nelle prossime settimane

Lunedì 28 aprile – 16.00

Una pressante richiesta affinché il ministero delle infrastrutture aiuti a sbloccare il più rapidamente possibile il completamento dell’autostrada Asti-Cuneo. A rivolgerla al ministro Maurizio Lupi, il sindaco di Bra, Bruna Sibille, che questa mattina, lunedì 28 aprile 2014, ha avuto modo di scambiare due battute con il titolare del dicastero delle infrastrutture e dei trasporti, presente in città per un appuntamento elettorale.

 

Ho voluto ribadire al ministro quanto già un mese fa ebbi modo di fargli presente in un incontro pubblico che si svolse ad Alba, ovvero di come lo sblocco del lotto 2.6, Cherasco-Cantina Roddi, rappresenti un’assoluta priorità per la comunità braidese. Ciò in relazione alle implicazioni di carattere ambientale e viabilistico che possono essere garantite da un’infrastruttura centrale anche per supportare la nostra economia locale nelle sue connessioni con i principali mercati sia per garantire i necessari collegamenti con il nuovo ospedale di Verduno”, ha dichiarato il sindaco Sibille.

 

La prima cittadina ha ricevuto la rassicurazione di come l’argomento sia sempre all’attenzione del ministro, tanto che nelle prossime settimane sarà cura dello stesso esponente del governo Renzi convocare la società concessionaria per affrontare i nodi ancora da sciogliere. All’incontro erano presenti anche i consiglieri comunali Federico Dellarossa, Gianni Comoglio e il consigliere provinciale Massimo Somaglia.

 

Leggi anche:

Autostrada Asti-Cuneo, incontro a Roma: iter burocratico da completare entro 60 giorni

Autostrada Asti-Cuneo: i sindaci chiedono che gli impegni vengano mantenuti

Viabilità: promesse confortanti per il Tenda, certezze avvilenti per l’Asti-Cuneo

Autostrada Asti-Cuneo: “Vogliamo sapere perché è tutto fermo”

 

cs