Il comune di Cuneo accoglie 40 rifugiati

0
190

Migranti Cri CuneoIl sindaco Borgna: “Si è cercato di dare una risposta all’emergenza”

Lunedì 31 marzo – 12.45

Il Comune di Cuneo, tramite l’Assessora Franca Giordano, in accordo con il Sindaco Federico Borgna, sottolinea che “si è cercato di dare una risposta all’emergenza dell’arrivo dei rifugiati segnalata venerdì 21 marzo 2014 dalla Prefettura, mettendo a disposizione dei locali per l’accoglienza temporanea di n.11 rifugiati gestiti dalla Caritas Diocesana.

A seguito dell’inserimento di tutte le persone nei centri di accoglienza temporanei, si è costituita una rete tra tutti gli attori che a vario titolo intervengono e interverranno nella gestione e nel sostegno delle persone rifugiate, a fine di rendere omogenei i vari interventi di supporto“.

 

Sabato 22 marzo 2014 sono stati accompagnati dalle forze dell’ordine sul territorio cuneese 40 rifugiati, che sono stati accolti dalle seguenti strutture:
        –  n. 11 dalla Caritas Diocesana di Cuneo;
        –  n. 15 dalla Fondazione Orizzonti e Speranza;
        –  n. 5 dalla Cooperativa Sociale Fiordaliso;
        –  n. 3 sono stati accompagnati a Mondovì;
        –  n. 6 sono stati accompagnati ad Alba. 


 

Il Comune di Cuneo – Assessorato ai Servizi Socio Educativi e Scolastici – il 25 marzo 2014 ha costituito una rete per l’accoglienza ed il sostegno dei rifugiati (uomini mediamente di età anagrafica compresa tra i 20 – 25 anni provenienti dal Gambia e dal Ghana) che comprende, oltre al Consorzio Socio Assistenziale del Cuneese e al Centro Territoriale Permanente, le seguenti realtà del volontariato e del terzo settore:
        –  Caritas Diocesana;
        –  Cooperativa Sociale Fiordaliso;
        –  Cooperativa Sociale L’Arca;
        –  Associazione Papa Giovanni XXII;
        –  Fondazione Orizzonte e Speranza;
        –  Psicologi per i Popoli.

 

Leggi anche:

40 migranti ospitati nella notte dalla Croce Rossa a Borgo San Dalmazzo

 


cs

 

(Foto: ©Croce Rossa Italiana)