Volley – PLAYOFF A1/M: Cuneo, fine della corsa. Perugia passa al “PalaBreBanca” e vola in semifinale

0
411

brebanca perugia playoffDomenica 30 marzo 2014 – Ore 19.55 – Verdetto giusto, qualificazione meritatissima. La Sir Safety Perugia espugna il “PalaBreBanca” e, aggiudicandosi anche Gara-2 contro Cuneo, vola alle semifinali-playoff: gli umbri dimostrano e confermano la propria superiorità, già vista in regular season, replicando il 3-1 visto, come punteggio, al “PalaEvangelisti”.

I biancoblu, d’altro canto, dimostrano i propri limiti e la consueta discontinuità, uscendo di scena anzitempo. Ma era pronosticabile. Ora la squadra di coach Piazza, a secco di soddisfazioni in questa travagliata stagione, è attesa dai playoff per il 5° posto e per l’accesso alla Challenge Cup. Obiettivo non impossiibile, ma bisognerà vedere se questa squadra avrà le forze e la tenuta psicofisica per non abdicare definitivamente. 

 

SESTETTO PERUGIA: Adriano Paolucci al palleggio con Aleksandar Atanasijevic opposto; in mezzo Simone Buti ed Andrea Semenzato, in banda Nemanja Petric e Goran Vujevic. Libero Andrea Giovi.

 

SESTETTO CUNEO: In cabina di regia Javier Gonzalez, opposto Alberto Casadei. Centrali Giorgio De Togni ed Emanuel Kohut, schiacciatori Oleg Antonov e Gabriele Maruotti. Libero Daniele De Pandis.

 

 PRIMO SET

 Perugia che prova a dettare legge sin dall’inizio: 1-4 immediato. La Bre non perde contatto e, prendendo le misure, resta in qualche modo a contatto: 6-8. La Sir però non smette di comandar il gioco: Buti e Petric murano, ospiti addirittura sul +5 (6-11). Piazza, che aveva intanto inserito Rauwerdink per Antonov chiama time out. Alla sosta tecnica è 8-12. Casadei e Maruotti a segno, i piemontesi accorciano a -2 (11-13), ma Petric ristabilisce le distanze: Perugia guida senza cedimenti, 11-15. Maruotti spara fuori, la Bre scivola a-5: 11-16, altro stop voluto da Piazza. Break biancoblu (4-1), Maruotti firma il 15-17: questa volta è Kovac a richiamare i suoi in panchina. Perugia pasticcia e regala il -1: Vujevic ferma l’emorragia, 16-18. Si arriva alla volata finale sul 18-20, dopo un’invasione di Kohut: Semenzato rimette al sicuro i suoi (18-21), Piazza getta nella mischia Alletti, dall’altra parte spazio a Mitic. Punto esclamativo al momento giusto di Atanasijevic: ace e 19-23. Petric regala 4 set ball agli umbri e va a servire: si chiude con il muro di Semenzato su Rouzier. 20-25.

 

SECONDO SET

Avvio poco rassicurante dei padroni di casa: 0-2, Piazza è già costretto ad arrestare le ostilità. Bre all’inseguimento: Gonzalez prova a dare la scorssa, mettendo a terra il pallone del 3-4. Equilibrio ristabilito sul 6-6 e sorpasso attuato da Maruotti, che si ripete subito dopo e realizza il +2  (8-6). Lo schiacciatore ex Piacenza in ritmo: suo il 10-7, mentre è un salvataggio provvidenziale di Gonzalez seguito da un errore di Buti a valere il +4. Capitano biancoblu un trance agonistica: ace e 12-7 . Inerzia tutta dalla parte dei cuneesi: ancora Maruotti, 13-8. Cuneo convincente in questa fase: muro Gonzalez-Kohut e +5 confermato sul 17-12, Kovac si rifugia nel time out. Superata l’ultima curva sul 20-15 grazie ad un bell’attacco in pipe di Casadei. Doppia grave nella metacampo ospite, Bre Balnca Lannutti che fugge sul 22-15 e vede l’1-1. Uno-due Alletti, sette set ball Cuneo: Kohut stampa il 25-17.

 

TERZO SET

Perugia propone Cupkovic e Mitic per questo gioco e si fionda in avanti: 2-5 con Atanasijevic a riposo. Cuneo non si lascia trascinare a fondo e ricuce lo strappo: attacco dalla seconda linea di Antonov, 7-8. Ace pesante di Buti, la Bre si ritrova a -3 (8-11). Alla sosta tecnica il tabellone recita 9-12. Antonov esplosivo: due punti di fila, Bre si riporta sotto, 11-12. Cuplovic sbaglia un calcio di rigore con un’autostrada davanti, De Togni punisce immediatamente a muro, completando la rimonta: 12-12. Sul più bello però è Perugia a graffiare: 1-5 di parziale, Block Devils sul 13-17, senza il proprio uomo di punta tra l’altro. Dopo il time out chiamato da Piazza, squillo cuneese: ace di De Togni, 17-15. I rossoneri però respingono l’ennesimo tentativo di rimonta e staccano: ace beffardo di Petric su De Pandis, 15-20. Set deciso, ma con una lunga perdita di tempo : 18-24, ultimo punto prima assegnato con il video-check, poi revocato e consegnato a Cuneo. Il set si conclude sul 20-25.

 

QUARTO SET

 Fianco a finaco le prime fasi del quarto parziale: 6-6. Ad un passo dall’eliminazione, Cuneo dà tutto: 10-9 firmato da Casadei, mentre Semenzato appoggia male la caviglia ed è costretto all’aiuto dello staff medico per proseguire. Colpo leggero per il centrale che rimane in campo senza particolari problemi. Alla sosta tecnica è tutto in bilico: 11-12. La Sir però sembra averne di più: balzo sul 14-16, Piazza stoppa tutto. Ace-mazzata di Buti, con l’ausilio del nastro: 15-18, Bre a rischio affondo ma con la forza ancora di reagire, di nervi. Antonov più muro di Maruotti, 18-19 e time out per Kovac. Antonov manda out una battuta importante e lascia spazio a Rauwerdink, 18-20. Vujevic fa 19-22, Maruotti tiene ancora vive le speranze biancoblu, -2 Cuneo. Gonzalez tira a rete malamente la battuta, seguito da Mitic: 21-23. Altro sigillo di Vujevic, tre match point per Perugia: Petric sfrutta il primo, 21-25, 1-3 e Sir in semifinale.

 

L’avventura della Bre ai playoff termina qui: domenica prossima sfida a Vibo Valentia (ore 18) per l’andata dei Quarti verso l’accesso alla Challege Cup. 

 

BRE BANCA LANNUTTI CUNEO – SIR SAFETY PERUGIA  1-3  (20-25/25-17/20-25/21-25)

 

CUNEO: Gonzalez 4, Casadei 16, Kohut 3, De Togni 6, Antonov 12, Maruotti 15, De Pandis (L). Rauwerdink, Alletti 5, Rouzier, Marchisio (L2). NE: Coscione. All. Piazza

 

PERUGIA: Paolucci, Atanasijevic 5, Buti 13, Semenzato 7, Petric 14, Vujevic 7, Giovi (L). Mitic 4, Cupkovic 19. NE: Della Corte, Barone, Della Lunga, Fanuli. All. Kovac.

 

Edward Pellegrino

 

Foto Gianfoto