Basket Serie C1/M: Cantù corsaro al PalaFerrua. Savigliano ko

0
252

savigliano mattia sacco1Lunedì 24 marzo 2014 – Ore 13.30 – Con una partita dai due volti la TECNOPOL-K2NET Savigliano esce sconfitta dal match che poteva regalargli un gradino più alto in classifica.

 

Che non fosse una partita semplice era già nel piano partita dei saviglianesi in quanto la giovane età e la blasonata scuola cestistica dei canturini faceva presagire una partita lottata su ogni punto.
Partita spettacolare nei primi due quarti con un inizio scoppiettante in attacco e che ha visto scendere il canonico “starting five” per le pantere e una rotazione degli uomini molto centellinata da ambo le parti.

 

I giocatori in campo regalano buone trame difensive anche se sono gli attacchi a segnare il passo in un altalenante vantaggio che vede i saviglianesi imporsi nel primo quarto con una bomba di Sacco allo scadere che fa esplodere di gioia il Palaferrua.

 

Nel secondo quarto sale la pressione difensiva dei locali con l’ingresso di Agbogan che regala giocate di rara intensità difensiva che hanno il merito di trascinare l’intera squadra ;si lotta su ogni pallone e non si concedeno facili canestri in un contesto dove il buon ritmo genera buone azioni.
Rispoli non perdona dall’arco dei 6,75m,alcune giocate corali in attacco con Boella sugli scudi nel dispensare assist sotto canestro,un concreto Marcello nel dare equilibrio ai reparti,un Sacco a volte un po’ impreciso ma che lotta a rimbalzo fanno lievitare le “azioni” saviglianesi tanto che all’intervallo i saviglianesi conducono 40-35.

 

La svolta avviene nel terzo quarto con un parziale di 7-0 iniziale per i lombardi ribalta l’inerzia della partita;i canturini prendono fiducia in attacco con un Pifferi scatenato dal’arco dei tre punti,le pantere si disuniscono in attacco ed un po’ la stanchezza e le difficili rotazioni in panchina inibiscono il gioco in attacco e riducono la pressione difensiva regalando sostanzialmente un match che poteva ancora essere recuperato.
Nell’ ultimo quarto alcune giocate di orgoglio di Rispoli vengono vanificate da tre bombe “ignoranti” del solito Pifferi,i cambi non generano quel cambiamento di rotta sperato,si sbagliano diversi tiri liberi e facili soluzioni sotto canestro e l’obiettivo di recuperare qualche punto nel finale per limitare i danni a meno di 10 punti non viene raggiunto(all’andata la TECNOPOL-K2NET vinse al Pianella di dieci ed era essenziale in chiave play-off avere il vantaggio negli scontri diretti per avere un miglior piazzamento in classifica in caso di parità).

 

Delusione alla fine dell’incontro ma il campionato va avanti,consci che ci aspettano altre sfide difficili e decisive,l’obiettivo deve essere quello di migliorare ancora la “chimica” di squadra e farci trovare pronti all’appuntamento dei playoff dopo metà aprile.
Infine offriamo una particolarità statistica dei saviglianesi in questo campionato che dice “ quando si tengono gli avversari sotto i sessanta punti la vittoria è pressoché certa,sopra i settanta solo sconfitte ”,numeri che la dicono lunga sulla tipologia di lavoro sulla quale dovremo concentrarci.

 

Prossimo incontro domenica 30 marzo ore 18.00 ad Oleggio contro la capolista, reduce da una sconfitta esterna contro il Gazzada dopo nove vittorie consecutive .

 

TECNOPOL-K2NET Savigliano 59 Gorla Cantù 73
(21-20;19-15;7-24;12,14)

 

Rispoli 23;Sacco 14;Boella 3;Agbogan 6;Beccaria 2;Mondino 3;D’Arrigo;Testa;Sena n.e
Percentuali squadra:20/37 2p;3/15 3p;10/18 tl;30 rimb;