Juniores Nazionale: Pro Dronero, Verbania fa male. E il Chieri dilaga nel big match

0
163

junazMartedì 11 marzo – ore 17,13 – E’ancora un sabato amaro quello appena trascorso, per la Juniores Nazionale cuneese. Ferma l’Albese che rispettava un turno di riposo (sarà però in campo domani pomeriggio nel recupero della gara non disputata per pioggia con la Novese), tutti gli occhi erano puntati sulla Pro Dronero, che esce con le ossa rotte e con una sconfitta che fa male dalla lunga trasferta di Verbania.

E’ un 7-1 che non lascia diritto di replica quello maturato in riva al Lago Maggiore. Partita già chiusa nel primo tempo grazie alle reti messe a segno da Pogni, Duca e Pederzani. Nella ripresa lo scatenato Guandalini con tre reti (una su rigore) annichilisce la Pro Dronero prima che Schirru renda ancora più pesante la goleada. Di Zocca allo scadere il gol della bandiera per i ragazzi di Gattuso.

 

Era però un altro il segnale che doveva giungere dalla 25ma giornata del torneo: chi, tra Chieri e Bogliasco,si fregerà della corona di regina del torneo? La risposta, mai così chiara, arriva dalla collina, dove i ragazzi di Bosticco si impongono con un umiliante 6-1 che fa ancor più male se si pensa che ottenuto contro la seconda forza del campionato. Collinari subito in vantaggio al 7’ con Valfrè, raddoppiano al 18’ grazie ad un bel colpo di testa in tuffo di Valenti. Il Rapallo non ci sta e, prima della fine della frazione, riapre il match con Iannelli complice una leggerezza difensiva torinese. Nella ripresa, però, il Chieri riparte subito forte e al 9’ Blini di potenza ristabilisce le distanze. La rete taglia le gambe ai liguri che poco per volta scompaiono dal campo e il Chieri ne approfitta per passare ancora due volte con Bechis e con un eurogol di Valenti che lancia in fuga i biancoazzurri.

 

Pioggia di reti e di emozioni anche a Borgosesia, dove l’Asti ha la meglio per 5-4 sui granata vercellesi. Per i locali a segno Ranotto, autore di una doppietta, Pinciroli e Giglio, per i galletti dopo la rete in avvio di Vuerich, si scatena Carbone che decide l’incontro con quattro gol.

 

Più equilibrata Lavagnese – Santhià, con i vercellesi che si impongono di misura grazie ad un rigore in zona Cesarini di Atomei, che rompe l’equilibrio dopo il gol granata in avvio di La Cava e il momentaneo pareggio ligure di Larizza. Bella vittoria anche per il fanalino di coda Sestri Levante che supera per 3-1 la Novese che, dopo essersi portata in vantaggio con Giordano dopo appena 2’, subisce il ritorno ligure ad opera di Buscema e di Bertagna (doppietta per lui) che negli ultimi 10’ ribaltano il risultato. Cade a sorpresa anche il Derthona con il Vado: Zuccarelli porta avanti i leoncelli, i liguri rimontano con Condorelli e Canu. Altra vittoria ligure, infine, nel match tra Vallèe d’Aoste e Chiavari. Fossa illude i valdostani, quindi una doppietta di Righetti e una di Pintus fissano il risultato sul definitivo 1-4.

 

I RISULTATI:

 

BORGOSESIA – ASTI  4-5

CHIERI – RAPALLOBOGLIASCO   6-1

LAVAGNESE – SANTHIA’  1-2

SESTRI LEVANTE – NOVESE  3-1

VADO – DERTHONA  2-1

VALLEE D’AOSTE – CHIAVARI CAPERANA  1-4

VERBANIA – PRO DRONERO   5-0

Riposa: Albese

 

CLASSIFICA

 

CHIERI 58, RAPALLOBOGLIASCO 55, CHIAVARI 51, DERTHONA 43, VERBANIA 39, VADO 37, SANTHIA’ 33, BORGOSESIA 33, VALLEE D’AOSTE 32, ASTI 25, LAVAGNESE 24, ALBESE 23, PRO DRONERO 13, NOVESE 10, SESTRI LEVANTE 10.