Basket C2/M: Vimark Cuneo, successo con il fiato sospeso a Carmagnola

0
137

vimark ARLOTTO-TALLONEDomenica 9 marzo 2014 – Ore 10.55 – Con un finale da cardiopalma la Vimark espugna il parquet di Carmagnola e mantiene sempre il terzo posto solitario (36 punti) alle spalle della leader di classifica Serravalle Scrivia (40 punti) e del Basket Trecate (38 punti) entrambe vittoriose rispettivamente contro l’Arona Basket (81-67) e Rouge et Noir Aosta (80-71).

Una partita combattutissima quella contro l’Endurance, a tratti anche un po’ nervosa (due falli tecnici a Arlotto e Comino) giocata punto a punto sino all’intervallo, poi dal terzo periodo in avanti è accaduto di tutto.

 

Una grande prova di carattere dei ragazzi di Mauro Sandrone che, negli ultimi dieci minuti, sotto di 9 punti sfoderano grinta e determinazione soprattutto in fase difensiva e portano a casa due punti sofferti, ma alla fine meritati.
La Vimark si presenta al completo a Carmagnola con il rientrante Rocchia, ma per buona parte del secondo quarto deve fare a meno di Tallone costretto ad uscire dal parquet per una gomitata in pieno volto che gli fa saltare persino un dente. L’ala cuneese stoicamente rientrerà nuovamente sul parquet a dar manforte ai compagni e contribuirà anche lui alla vittoria finale.
Primi due quarti decisamente tosti ed equilibrati, entrambe le formazioni giocano a viso aperto e concedono ben poco, percentuali al tiro alte, l’unica pecca in casa cuneese sono i falli (23-22 al 10’).

 

Nel secondo periodo i biancozzurri tentano la fuga colpendo da tre, mentre in difesa si mette in luce il colored Lukumiye autore di tre stoppate fenomenali, ma i padroni di casa non si lasciano sorprendere e rispondono colpo sul colpo ai cuneesi. Tallone rientrato sul parquet dopo il colpo subito lascia il suo biglietto da visita sparando una bomba e si va così al riposo in perfetta parità (34-34).
Alla ripresa del gioco sale la tensione, due sono i falli tecnici affibbiati a Cuneo, uno l’antisportivo a Carmagnola, Massucco e compagni provano nuovamente a scappare (+6), ma in tre occasioni falliscono l’allungo e i torinesi ne approfittano per rosicchiare punti e passare addirittura a condurre (51-45 al 30’).
Ultimi dieci minuti decisamente infuocati, l’Endurance forte del vantaggio parte subito bene e vola a + 9. Ferita nell’orgoglio la Vimark si ricompatta e con una superlativa prestazione sia in fase difensiva che offensiva risale lentamente la china e recupera terreno tanto da ribaltare la situazione a proprio favore, grazie anche alle ottime imbeccate del sempre prezioso Arlotto a Lukumiye e Comino.

 

Elettrizzanti le battute finali del match giocate nuovamente punto a punto e con l’ultima chance di portare a casa la partita in mano del Carmagnola.
A – 1’8”, infatti, con la Vimark avanti di 1 (67-66) si presenta dalla lunetta Maccario che, una volta messo a segno il primo tiro libero a disposizione sbaglia platealmente il secondo oltrepassando la linea bianca ed immancabile arriva il fischio del direttore di gara.
Time out richiesto in precedenza da Gili che prepara lo schema di tiro, si riparte con il cronometro fermo a – 1’8”, Cuneo difende con il coltello tra i denti il risultato, senza commettere fallo, Breusa tenta un disperato tiro da tre con esito negativo, a questo punto si ode la sirena finale e la panchina cuneese prima esplode e poi entra sul parquet a festeggiare una vittoria, a tratti, forse insperata: 68-66.

 

Euforico nel post partita, il vice allenatore Luca Di Meo: “Cuore e carattere, queste le nostre armi in più questa sera. Una partita decisamente tosta, combattuta sino all’ultimo, la squadra è stata brava a non mollare mai, soprattutto negli ultimi dieci minuti quando Carmagnola ha dato l’impressione di voler prendere il largo. Due punti sudati, ma meritati, un plauso a Tallone che nonostante la botta subita è sceso nuovamente sul parquet lottando con caparbietà sino alla fine”.

 

Sabato appuntamento casalingo, alla Palestra Sportarea (ore 21,15) approda il Torino Basket, bestia nera all’andata dei cuneesi sconfitti 68-52.

 

ENDURANCE CARMAGNOLA 66
VIMARK CUNEO 68
(23-22, 34-34, 51-45)

 

Endurance Carmagnola: Dho, Chiri 9, Fornuto 20, Masola, Barbero 2, Giustetto 11, Rittà, Campanelli 9, Breusa 7, Buretta 3, Tonin 3, Roncarolo 2. Allenatore: Gili

 

Vimark: Massucco 3, Arlotto 10, Dedaj 12, Rocchia 10, Comino 4, Maccario 13, Tallone 5, Lukumiye 4, De Simone 5, Paoletto n.e., Kobanka n.e. Allenatore: Sandrone

 

e.c.