Concessione ventennale a Levaldigi: “Al centro di quel grande mercato che è l’Europa” – VIDEO

0
271

Levaldigi concessioneLo ha affermato Ferruccio Dardanello, ieri mattina, nel corso di un conferenza stampa in cui si è parlato del prestigioso riconoscimento

Martedì 4 marzo – 10.20

Il 21 febbraio 2014 con Decreto interministeriale sottoscritto dal Ministro dell’Economia Fabrizio Saccomanni e dal Ministro dei Trasporti Maurizio Lupi, è stata rilasciata a GEAC spa la concessione ventennale in regime di gestione totale dell’aeroporto di Cuneo “Alpi del Mare”.

La pratica ha vissuto un iter travagliato.
 Ci sono voluti tre anni, da metà 2007 al 14 aprile 2010, per portare a termine l’istruttoria condotta da ENAC e pervenire alla sottoscrizione della convenzione di gestione propedeutica al rilascio della concessione.
Ulteriori quattro anni, e ben tre diversi Governi, per concludere positivamente la pratica con la firma da parte di entrambi i Ministri del relativo decreto interministeriale.
La prima firma del Ministro dei trasporti, all’epoca l’on. Altero Matteoli, risale ad ottobre 2010.
Oggi si aprono nuove prospettive.

 

L’ottenimento della concessione consentirà a GEAC:
    •    di introitare direttamente i diritti aeroportuali e di chiederne 
l’aggiornamento;
    •    di percepire direttamente i canoni sub concessori;
    •    di superare la penalizzazione nell’accesso al credito;
    •    di avviare una solida programmazione con i vettori aerei per lo sviluppo di 
nuove linee;
    •    di implementare la procedura ad evidenza pubblica per la privatizzazione 
della Società

 


“La competitività dei territori – afferma Ferruccio Dardanello, presidente dell’ente camerale – dipende anche dalle infrastrutture. Quest’area che, fino a ieri si trovata ai confini dell’impero, oggi, grazie al prestigioso riconoscimento, diventa centrale in Europa. Porti, aeroporti e logistica dovranno caratterizzare il nostro prossimo futuro e lo scalo aeroportuale Cuneo-Le Alpi del Mare ne rappresenta la concretezza, giocando un ruolo di primaria importanza nel rilancio dell’economia non solo locale”.


La concessione, lungamente rincorsa, rappresenta un traguardo importante per la sua capacità di produrre effetti positivi e, insieme al recente inserimento di Cuneo tra gli aeroporti di “interesse nazionale”, voluto dal Ministro Lupi, rappresenta il punto di partenza per un progetto ambizioso di consolidamento del nostro scalo sul territorio. 
“La soddisfazione per la concessione – commenta il presidente Geac Giuseppe Virigliova al lavoro svolto fino ad oggi. Ora però l’impegno va rivolto a permettere l’ingresso di potenziali enti privati nella società, necessario per garantire all’aeroporto di fare il salto in avanti e mantenere i livelli che ci siamo prefissati”.

 

Molto lavoro è stato fatto in questi anni. Non si dimentichi che Cuneo è l’aeroporto che negli ultimi anni è cresciuto di più in Italia, passando da 18.942 passeggeri nel 2005 a 290.623 passeggeri nel 2013 con un tasso di crescita medio superiore al 40% annuo, senza eguali nel panorama nazionale.

 

I risultati positivi sono frutto del lavoro e dell’impegno di più soggetti che guardano insieme nella medesima direzione.
 Un ringraziamento particolare a tutti gli enti, le istituzioni ma soprattutto alle persone che ci hanno sempre creduto anche quando la loro posizione non era certo maggioritaria e che, con il loro sostegno incessante, hanno reso possibile il conseguimento di questo importante riconoscimento.

 

Leggi anche:

La compagnia aerea Livingston attiva il collegamento Cuneo-Tirana. Dal 18 aprile partirà la rotta Cuneo-Mostar

Concessione ventennale per Levaldigi: “Importante occasione di sviluppo”

Levaldigi: il Ministero ha finalmente firmato la concessione

Assaeroporti: Levaldigi in netta crescita nel 2013

 

Redazione

 

{youtube}YxFizuI99uE|610|400|{/youtube}